Torna “Vinum” ad Alba, la fiera di degustazione di vino e street food

Anche quest’anno, torna la fiera di degustazione più attesa delle Langhe. Ebbene sì, stiamo parlando di “Vinum”, la degustazione di street food e vino che trasforma Alba in una grande enoteca a cielo aperto. Alba, oltre ad essere il fulcro delle Langhe, è meta ambita per i buongustai d’Italia e non solo. Famosa per il suo tartufo e in particolare per il suo buon vino, raccoglierà più di 800 etichette di oltre 400 produttori per tutta la durata di Vinum. Ci state facendo un pensierino, vero? Fareste meglio ad affrettarvi per vivere questa esperienza di degustazione unica dal 25 aprile al 5 maggio.

Qual’è l’obiettivo di “Vinum”?

“Vinum” non vi proporrà solamente delle semplici degustazioni. Infatti, l’obiettivo principale che gli organizzatori si sono prefissati è quello di portare alla scoperta a 360° del territorio delle Langhe, del Roero e del Monferrato. La degustazione a cielo aperto infatti vi farà conoscere Alba e le sue stradine più segrete grazie agli stand disseminati nel centro storico della città.

Una grande enoteca a cielo aperto

Vi chiederete poi, come funziona questa enoteca a cielo aperto? Niente di più semplice. Vi basterà acquistare un carnet di degustazioni, fare una selezione degli stand che vi incuriosiscono di più e dare il via alla scoperta di Alba e delle bontà dei suoi produttori. Ci teniamo però a darvi due astuzie da tenere a mente. In primis, per apprezzare a pieno la qualità dei vini in degustazione, scegliete solamente quelli che vi interessano davvero. Il secondo consiglio entra in atto a fine giornata, dove “Vinum” ha pensato saggiamente di far vivere senza limiti la degustazione, proponendo ai partecipanti la possibilità di avere dei bus speciali per il ritorno a Torino.

Quali saranno i vini protagonisti di “Vinum”?

Per gli amanti del vino rosso, quest’anno saranno proposti i rossi delle Langhe, come il Barolo, il Barbaresco, il Nebbiolo; per chi fosse più attratto ai vini bianchi, ci saranno quelli del Monferrato, il Roero, il Roero Arneis, il Gavi, il Brachetto d’Acqui, il Dolcetto, l’Asti Spumante secco e dolce, il Moscato d’Asti e l’Alta Langa. Non vi sembra manchi qualcosa alla lista? Nel caso ve lo steste chiedendo, sì, anche le grappe e i distillati del Piemonte faranno parte della degustazione deliziando i vostri palati.

E lo Street Food ëd Langa?

Come detto prima, anche lo street food farà parte di “Vinum” per accompagnare la degustazione dei vini. Ci saranno infatti dieci punti ristoro posizionati in giro per Alba che vi permetteranno di scoprire il buon cibo di strada locale. Dalla carne di Fassona piemontese al peperone IGP, avrete sicuramente l’imbarazzo della scelta. Se la degustazione e il bicchiere al collo vi avranno tolto le energie, perché non fare una tappa al bistrot Piola di Piazza Duomo del cuoco tristellato Enrico Crippa? “Vinum” propone senza dubbio opzioni diverse per tutti i palati. Se tra di voi ci sono degli appassionati di formaggi, i sette workshop sui formaggi DOP del Piemonte realizzati in collaborazione con l’ONAF (Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Formaggio) faranno al caso vostro.

Non siete ancora convinti? Andate a dare un’occhiata al sito di “Vinum” per trovare tutte le informazioni sugli eventi in programma. Una volta lì potrete acquistare i carnet di degustazione che includono calice e assaggi, uno sconto sugli aperitivi nei bar di Alba e un tour sulle colline delle Langhe. Cosa state aspettando? Correte a prenotare il vostro weekend all’insegna della scoperta e del divertimento!

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *