Il riso venere nero: come cucinarlo al meglio

Il fascino del riso venere nero è innegabile: non solo il colore, ma anche la sua consistenza, la peculiare colorazione dell’acqua di cottura, il profumo riconoscibilissimo e, ovviamente, il particolare sapore… Tutte caratteristiche che rendono questo prodotto un vero capolavoro nel mondo gastronomico italiano.

Il riso venere nero nasce dall’incontro di due grandi tradizioni secolari radicate in territori lontani ma uniti nell’intenzione di creare una prelibatezza unica e preziosa. Infatti alcune selezioni accuratissime di riso della Pianura Padana vengono unite a una varietà di riso cinese antichissima.

Il risultato è un riso dal color ebano, connotato da un profumo sorprendente che ricorda il pane appena sfornato: una caratteristica che si accentua man mano che la cottura procede, innescando un connubio di aromi e sapori che non si può equiparare a nessun altro tipo di riso.

Ma come immergersi al meglio nell’esperienza del riso venere nero? Ci sono ricette, magari provenienti da chef stellati, dedicate a questo riso? Beh, il riso venere nero si adatta a quasi tutte le possibilità culinarie, ma il consiglio più diffuso è quello di assaporarlo nel modo più semplice possibile, seguendo questo facile procedimento:

– Fai bollire il riso in acqua leggermente salata. Attenzione, però: il tempo di cottura di questo riso è di circa 45 minuti!

– Fai scolare l’acqua. Vedrai che il colore dell’acqua di cottura è simile al vin brulé: non preoccuparti, è assolutamente normale!

– Il chicchi del riso cotto saranno tutti ben separati e la loro consistenza davvero notevole. Per questo è meglio non utilizzare il riso nero venere per timballi o altre ricette che richiedono un riso morbido e con i cicchi poco sgranati.

– Condisci soltanto con due ingredienti, mentre il riso è ancora ben caldo: un filo di olio extra vergine d’oliva e una abbondante spolverata di Parmigiano Reggiano.

– Amalgama il tutto fino a quando il formaggio non risulterà ben filante.

– Assapora la magia del riso venere nero: un’esplosione di sapori sempre nuova e indimenticabile.

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *