Il Gorgonzola, un formaggio nato per caso

Un formaggio italiano semplicemente straordinario è senza dubbio il Gorgonzola: la consistenza cremosa e le striature verdi lo rendono davvero unico nel suo genere. Molti di noi sicuramente ne apprezzeranno il gusto ma pochi conoscono le vere origini di questo famoso formaggio, chiamato in antichità stracchino verde. Scopriamo di più nel nostro articolo!  

– Origini e storia del Gorgonzola

Secondo una leggenda, la nascita del Gorgonzola risale al Medioevo precisamente all’anno 879, quando, presso un caseificio di una piccola cittadina chiamata Gorgonzola, un giovane pastore, romanticamente distratto da una ragazza, lasciò per caso a drenare la cagliata di una lavorazione per tutta la notte. Per nascondere l’errore, mescolò il tutto con la cagliata del giorno seguente, notando nel formaggio ottenuto alcune macchie di muffa. Il risultato fu un formaggio dal cattivo odore e dall’aspetto insolito ma con un gusto unico che in breve tempo riuscì a conquistare i palati di tutti gli abitanti di Gorgonzola e dintorni. Da quel momento in poi, i caseari lombardi cominciarono così a produrre questo formaggio, che ottenne il suo massimo successo agli inizi del Novecento, quando venne apprezzato soprattutto all’estero (in Inghilterra, Francia e Germania). La produzione di Gorgonzola negli anni successivi è aumentata per far fronte alle esigenze del mercato nazionale e internazionale, e nel 1996 il formaggio ha guadagnato la nomina di prodotto DOP dalla Comunità Europea.

– Caratteristiche 

Il Gorgonzola è un formaggio erborinato a pasta cruda di colore bianco paglierino, con le venature screziate di verde dovute al processo di formazione delle muffe per via dell’aggiunta di spore di Penicillium al latte pastorizzato. Ha una consistenza morbida e cremosa, mentre la crosta è leggermente più ruvida e caratterizzata da sfumature di colore rossiccio. Il sapore è semplicemente unico, sia nella variante dolce poco piccante che in quella non dolce con una pasta maggiormente friabile.

– Processo di produzione e erborinatura

I singoli processi di produzione del Gorgonzola sono previsti da una regolamentazione del Consorzio per la tutela del formaggio Gorgonzola, che garantisce che il prodotto abbia tutte le caratteristiche necessarie per essere riconosciuto come DOP. 

La produzione del Gorgonzola avviene con latte vaccino pastorizzato, proveniente esclusivamente da mucche allevate nelle zone di origine, con l’aggiunta di fermenti lattici e sostanze che portano alla formazione delle muffe. La maturazione o stagionatura, durante la quale le forme di formaggio vengono forate per assicurarsi della formazione naturale delle muffe, va da un minimo di 50 a un massimo di 150 giorni. Infine, le forme vengono rivestite di alluminio per conservare bene la crosta e mantenere le proprietà organolettiche di questo delizioso formaggio. 

– Abbinamenti a tavola 

Il Gorgonzola è senz’altro un formaggio versatile, capace di rendere unico ogni piatto. Numerose sono le ricette che lo vedono protagonista, dagli antipasti, ai primi e secondi e persino ai dessert. Accompagna benissimo anche la frutta come i fichi, le pere o le fragole e le marmellate di agrumi. Il Gorgonzola DOP Dolce si sposa bene con vini rossi o bianchi, particolarmente morbidi. 

Sapevi che è stato definito anche un “mood food” in grado di favorire il buon umore e contrastare l’ansia? Un motivo in più per gustarlo!  

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *